Che cosa succede ai dipendenti durante una vendita d’azienda?

cessione-di-azienda-dipendenti-tfr-licenziamento

Nella vendita d’azienda i lavoratori o dipendenti vengono mantenuti nella stessa azienda anche se è ceduta come accade per i cespiti.
Per cespite si intende un bene materiale o immateriale di proprietà aziendale che, anche pur non generando denaro, costituisce comunque un valore per l’impresa, generando prospettive di profitto futuro.

Pertanto con la vendita d’azienda chi acquisisce la società la acquista con tutti i debiti e crediti, cespiti e i dipendenti che aveva al momento della vendita.
Il lavoratore viene trasferito nell’azienda cessionaria automaticamente anche senza il suo consenso. Il dipendente può revendere dal nuovo rapporto di lavoro in un momento successivo.

Leggi tutto

Liberazione del cedente nella vendita d’azienda

liberazione-cedente-cessione-vendita-di-azienda

La liberazione del cedente in una vendita o vendita d’azienda è possibile solo nel caso in cui i creditori hanno acconsentito a questo.

Questa è un opzione che funziona solo in certi casi dal punto di vista legale.

Nel senso che nel contratto di vendita d’azienda si può anche dichiarare che il cedente/alienante è liberato da eventuali debiti, errori e azioni e da tutti gli aspetti negativi e positivi
che può avere commesso nel periodo della sua gestione.

Leggi tutto

La vendita di azienda senza notaio è possibile?

cessione-di-azienda-senza-notaio

La domanda è molto interessante, anche perché ci sono alcuni casi in cui è possibile legalmente fare una vendita di azienda senza notaio e fare un buon profitto.

La vendita d’azienda senza il notaio è possibile ma per chiarire meglio come provendere si tratta di capire se ci troviamo di fronte a una società di capitali o una società di persone.

Nel nostro ordinamento giuridico italiano sono previste due tipi di società:

Leggi tutto